PASSAGGI LENTI

La vera casa dell’uomo non è una casa, è la strada. La vita stessa è un viaggio da fare a piedi – Bruce Chatwin

Viaggio nella coulrofobia, quando i clown fanno paura

Coulrofobia. La paura dei clown. Una scena del film IT.

Vestiti colorati, scarpe enormi, nasi rossi e sorrisi ampi caratterizzano chi nasce con lo scopo di farci sorridere e divertire, eppure alcuni sono terrorizzati dai clown. Una paura irrazionale e persistente, la fobia, che paralizza e fa percepire come minaccioso qualcosa che in realtà non lo è. O forse sì. La coulrofobia è il termine che definisce la paura nei confronti dei clown, sebbene non sia attualmente riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’origine della parola non è certa, forse deriva dal greco “Kolon”che significa trampoli, usati spesso dai pagliacci durante le loro esibizioni, oppure da “Cloyne” o “Clod” termini che indicano l’essere zuccone, rustico, stolto, una persona a cui manca il buon senso. (altro…)

Viaggio nella Gerusalemme d’Europa: Acquapendente e la Basilica del Santo Sepolcro

Acquapendente, la Basilica del Santo Sepolcro

Acquapendente è il primo paese laziale posto lungo la Via Francigena e deve il suo sviluppo proprio alla strada che nel Medioevo collegava Canterbury alla città di Roma. Il luogo di maggiore interesse per i pellegrini medievali e per quelli contemporanei è rappresentato dalla basilica del Santo Sepolcro, realizzata nel X secolo. Vediamo perché questo monumento è diventato così importante e perché ancora oggi suscita emozioni. (altro…)

Da Mausoleo ad Auditorium, la travagliata storia della tomba di Augusto

Gaio Giulio Cesare Ottaviano Augusto

All’indomani dell’epocale battaglia di Azio (31 a.C.), che metteva fine a una delle più cruente guerre civili, Ottaviano – consacrato sul campo, dopo la sconfitta del suo acerrimo rivale Marco Antonio, come unico e indisturbato padrone di Roma – decise di eternare il suo nome e quello della sua gens, affinché Roma non lo dimenticasse. La zona scelta per realizzare il mausoleo di Augusto il termine deriva dal nome del satrapo persiano Mausolo che fece costruire per lui e sua moglie uno splendido sepolcro ad Alicarnasso, considerato una delle sette meraviglie del mondo antico – fu quella del Campo Marzio, una zona poco urbanizzata, strategicamente vicina al Tevere e dove, anni dopo, sorgerà, sempre per volere di Ottaviano, ormai divenuto Augusto, un altro monumento straordinario: l’Ara Pacis. (altro…)

Santa Fiora, un borgo incantato tra il fiume e il Monte Amiata

Santa Fiora, panorama

In un ambiente boscoso e ricco di acque come quello amiatino, sorge il paese di Santa Fiora (GR), entrato nel 2016 nel novero dei Borghi più belli d’Italia. Ricco di storia e legato alle vicende della famiglia Aldobrandeschi, il borgo toscano presenta un centro storico ben conservato, interessante dal punto di vista architettonico. (altro…)

Storia dei calendari occidentali, dal romuleo al gregoriano

Gregorio XIII, ideatore del Calendario Gregoriano.

L’uomo fin dagli albori ha avvertito il bisogno, se vogliamo anche il desiderio, di misurare il tempo. Una necessità atavica, spiegabile attraverso ragioni di ordine pratico ma anche psicologico. Controllare il tempo, o almeno credere di farlo, significava razionalizzare la vita degli uomini, il loro lavoro ma anche i più intimi spazi. Il Tempus, che alcune civiltà sacralizzavano al punto da elevarlo agli altari, fu un fattore dominante del vivere umano. Tutte le sue frazioni, dalle più piccole a quelle più ampie, dalle ore agli anni insomma, furono afferrate dagli uomini e, in qualche modo, definitivamente possedute. Una delle forme più antiche e al tempo stesso più affascinanti di questo “umano controllo” del tempo fu, senza dubbio, l’invenzione del calendario. (altro…)