Archivio Tag: Interviste

Storie di uomini e donne in viaggio tra natura, arte e storia: ecco tutte le interviste che abbiamo realizzato.

Cammino Primitivo, destinazione Santiago di Compostela. “Un viaggio indimenticabile”

Verso Santiago di Compostela. Il Cammino Primitivo

Il cammino di Santiago di Compostela è uno degli itinerari religiosi e culturali più amati e frequentati al mondo. Sono, infatti, oltre 200.000 i viandanti – credenti e non – che ogni anno intraprendono questa esperienza unica alla volta dell’omonima cittadina spagnola (in Galizia), nella cui imponente cattedrale sono conservate, secondo la tradizione cristiana, le spoglie mortali di Giacomo il maggiore, apostolo di Gesù. A settembre 2017 anche Paola Menichetti da Arpino, la città natale di Cicerone in cui vive, ha raggiunto in aereo Oviedo per poi percorrere a piedi i 334 km del Cammino Primitivo, la via più antica verso Santiago. “All’arrivo si piange”. Venti giorni di pure emozioni, come ci racconta in questa coinvolgente intervista. (altro…)

Le sorelle Brontë nel primo blog bilingue. Intervista alle autrici

The Sisters' Room, il blog sulle sorelle Bronte

Selene Chilla e Serena Di Battista sono due amiche per la pelle, due appassionate di letteratura anglosassone, in particolare delle sorelle Brontë, due innamorate dei paesaggi inglesi, soprattutto delle brughiere e di quel magico mondo immerso in un’incantata atmosfera dove il tempo sembra davvero essersi fermato. Questa venerazione, che ha portato le due blogger a leggere di tutto sulle sorelle Brontë, a visitare i luoghi della loro infanzia e quelli che hanno ispirato i loro immortali romanzi, si è trasformata in un avvincente e ambizioso progetto editoriale: The Sisters’ Room, il primo blog italo-inglese sulle sorelle Brontë, le scrittrici più famose della letteratura britannica e non solo. (altro…)

In bici fino a Santiago. Racconto di un viaggio singolare

In bici verso Santiago

Andrea Perinelli è un ragazzo di quasi quarant’anni con tre grandi passioni: la Capoeira, di cui è un apprezzato maestro, il Brasile e i viaggi che, però, non sono propriamente classificabili nella categoria normali. Perché viaggiare, per Andrea, è un’esperienza da vivere pienamente, con tutti i sensi, assaporando lentamente tutto ciò in cui si imbatte.

Uno di questi viaggi non “normali” lo ha compiuto la primavera scorsa, dal 30 marzo al 12 aprile 2016: Lisbona – Santiago de Compostela in bicicletta, più di seicento chilometri fra vie impervie, strade statali, dolci pianure e ripide colline, solo con la bicicletta verso la meta sognata. Lo abbiamo intervistato. (altro…)

Assisi, l’antica libreria Zubboli resiste alla crisi culturale

Libreria Zubboli ad Assisi

Il Primo Maggio 2014 terminavo il Cammino di San Francesco. Alle 4 del pomeriggio, dopo 27 chilometri, io e due compagni di Parma conosciuti lungo il percorso, Paola e Marco, entravamo nella basilica di Assisi. Stanchi, emozionati e con il fango su scarpe e pantaloni, facevamo visita alla tomba di Francesco. La sera mi raggiungeva Gabriella, la mia amica di Roma. Erano quasi le 19.30, eravamo dentro una cioccolateria a bere un tè caldo e mangiare pasticcini e lei, guardando l’orologio, mi diceva che era tardi. Doveva acquistare una guida di trekking per un suo amico.

Pioveva a dirotto e, correndo sulle strade bagnate della cittadina umbra, arrivavamo alla piazza del Comune dove, davanti a noi, si apriva una libreria di Assisi dal sapore antico. Confesso che non la avevo notata nel pomeriggio, forse distratta dalla fatica del cammino. Aprendo la porta, chiedevo se il negozio stesse per chiudere. Il libraio, cortese, rispondeva di no ed io, come rapita da quella meraviglia di scaffali pieni zeppi di libri e di articoli tipografici, mi mettevo a parlare di storia, di arte e di San Francesco con lui. Da quella libreria indipendente, oramai una rarità in Italia, uscivo con un libro. Marco lo aveva preso dallo scaffale, lo aveva aperto e ce ne aveva letto alcuni brani. Ricordo un passaggio in cui veniva chiesto come riconoscere Dio senza farsi ingannare dal Diavolo. Nella mia mente si è sedimentata la poesia di quel libro che ricordo ancora con profonda emozione. Da quell’incontro con Marco Zubboli nasce questa intervista. (altro…)